Ecco a voi alcuni dei nostri amici bolognesi

Dopo avervi proposto la nostra intervista a Chiara, la nostra fantastica brand ambassador, è arrivato il momento di presentarvi gli altri food blogger bolognesi che hanno collaborato con Squiseat negli ultimi mesi.

Prima di procedere, ci teniamo a ringraziare i blogger che presenteremo per l'aiuto che ci hanno dato - e che continuano a darci; abbiamo avuto l’opportunità di lavorare con persone disponibili e gentili, che si sono messe a nostra disposizione per aiutarci a ridurre gli sprechi alimentari. Dalle nostre collaborazioni abbiamo ricevuto innumerevoli spunti di riflessione e importanti insegnamenti, e tutto ciò ha contribuito ad aumentare la visibilità della nostra azienda antispreco.

Il tratto fondamentale che ci lega è l'amore per Bologna, per il suo territorio, per i prodotti locali e soprattutto per la nostra tradizione gastronomica, motivo di grande orgoglio per tutti noi!

Alcune immagini tratte dalla pagina Instagram di Innamorati in Cucina


Il primo blog gastronomico che vogliamo presentarvi è Innamorati in cucina (a proposito, vi consigliamo di dare un'occhiata alla pagina Instagram); quel che fin da subito ha colpito tutti noi di Squiseat è la professionalità di Federica, la mente dietro a questo progetto. Sia il suo blog che la sua pagina Instagram si distinguono per gli scatti davvero suggestivi, che celebrano la sua passione per la cucina e dimostrano la sua dedizione alla tradizione culinaria bolognese e alle bellezze architettoniche della città.

I) Ciao Federica, parlaci un po' di te! 

Ciao ragazzi! Come avete già detto mi chiamo Federica e ho 26 anni; sono una food blogger, copywriter e social media manager. Nel tempo libero amo fare bullet journal e scrivere a mano; sono un'amante di calligrafia e lettering. Amo cucinare, organizzare feste ed eventi e conoscere persone. Canto da quando sono bambina, facevo parte del piccolo coro dell'Antoniano e ora sono corista delle Verdi Note. Mi piace passeggiare nei Giardini Margherita e ho una smisurata passione per il gelato.

II) Qual è il tuo percorso?

Mi sono laureata in Lettere presso l'Università di Bologna, prima in Lettere Classiche e poi in Italianistica. Nel 2018 ho creato il mio blog mentre studiavo per l'esame di Teoria e Tecnica dei Media Digitali: all'epoca la figura del food blogger era quasi inesistente in città, quindi la mia attività costituiva un'assoluta novità e ha avuto successo, grazie anche all'aiuto di molte figure del settore che ho conosciuto e che mi hanno aiutata a crescere sempre di più.

Spinta dalla mia passione per la cucina, ho iniziato a lavorare come social media manager in alcuni ristoranti bolognesi; con il passare del tempo ho acquisito sempre più competenze, e ho avuto modo di collaborare con un'agenzia di comunicazione in veste di copywriter. Attualmente curo alcuni profili social, e nel frattempo porto avanti il mio lavoro di food blogger e copywriter.

Innamorati in cucina nasce per raccontare il mondo del food di Bologna, per raccontare le storie che ci sono dietro imprenditori e ristoratori, e soprattutto dalla mia esigenza di condividere le esperienze culinarie che mi trovo a vivere quotidianamente. Non è un blog di recensioni, è il mio spazio, dove posso curare la mia crescita personale, il mio stile di scrittura e la mia passione per la fotografia.

III) Ti piace solo gustare le pietanze o ti diverti anche a cucinarle?

Ho iniziato a sperimentare preparando muffin e dolci da colazione per la mia famiglia quando ero al liceo, e poi non ho smesso più. Cucino piatti semplici e veloci quasi tutti i giorni, ma la mia più grande passione sono gli impasti lievitati, complice anche la creazione del mio lievito madre, nato la prima domenica di lockdown nel marzo 2020.

IV) Perché hai voluto collaborare con Squiseat?

Credo molto nei miei coetanei: noi giovani siamo il futuro. Mi sorprende notare quanto il tempo passi in fretta e come molti di noi abbiano avviato progetti di successo. Credo in Squiseat perché è un servizio che propone valori di sostenibilità ambientale e aiuta a diffondere consapevolezza riguardo allo spreco alimentare. Proprio perché ho fiducia nell'azienda ho deciso di dare il mio supporto impegnandomi a farla conoscere a quante più persone possibile, mettendo a disposizione le mie parole e la mia esperienza.

Alcune immagini tratte dalla pagina Instagram di Bolognatopfood


L’amore verso la cucina bolognese ci accomuna ad un'altra pagina a noi molto vicina: stiamo parlando di @bolognatopfood. I ragazzi che la gestiscono dimostrano il loro entusiasmo e il loro legame profondo per Bologna ad ogni loro post, e il loro spirito non poteva che armonizzarsi con la nostra iniziativa. Immergiamoci nella realtà di Bolognatopfood! 

I) Ciao ragazzi, raccontateci la vostra storia!

Ciao a tutti, siamo Elisa e Antonio, una coppia di fidanzati appassionati di cucina e buon cibo. Oltre al food, siamo entrambi appassionati di moda e social network, e questo è uno dei motivi per cui è nata la nostra pagina, ma su questo torneremo a breve. Ci piace molto viaggiare per il mondo e provare nuovi ristoranti e locali.

II) Qual è il vostro percorso?

Io (Elisa) frequento l’ultimo anno della facoltà di Scienze Politiche all'Università di Bologna, ma ancora non so bene cosa mi riserverà il futuro, anche se non nego che mi piacerebbe lavorare nell'ambito dei social network. Antonio invece ha deciso di non frequentare l’università, e una volta finite le superiori ha iniziato subito a lavorare: dopo una serie di lavori vari, al momento si occupa di sicurezza e prevenzione presso una multinazionale americana di Sasso Marconi; per farla breve, il suo compito è evitare che la gente si faccia male all’interno dell’azienda.

III) Come nasce la vostra pagina?

La nostra pagina è nata circa cinque anni fa; qualche mese dopo esserci conosciuti abbiamo deciso di unire la passione per la fotografia e i social network alla passione per il cibo, dando così vita a Bolognatopfood. In realtà, inizialmente la pagina era nata un po' per gioco; scattavamo delle foto e le caricavamo su Instagram ogni volta che andavamo fuori a cena. Col tempo, tutto ciò si è trasformato in un'attività un po' più seria, e ci ha permesso di partecipare a inaugurazioni ed eventi, nonché di lanciare svariate collaborazioni con locali e aziende, proprio come Squiseat.

IV) Perché avete voluto collaborare con Squiseat?

Accettare la proposta di Squiseat è stato qualcosa di naturale per noi, dato che condividiamo la mission dell'azienda. Il tema dello spreco alimentare purtroppo non riceve l'attenzione che merita, ma pensiamo che realtà come Squiseat possano fare la differenza e incoraggiare il pubblico a fare scelte più sostenibili. Tutti possiamo fare molto per ridurre gli sprechi, basterebbe valorizzare al massimo le risorse e acquistare solo quel che andremo a consumare. Da parte nostra, saremo sempre pronti ad appoggiare iniziative come questa, in quanto comportano vantaggi per i nostri amici ristoratori, per i clienti, ma soprattutto per l'ambiente.

Alcune immagini tratte dalla pagina Instagram di Foodonji


Passiamo ora ad un’altra collaborazione di cui siamo orgogliosi, presentandovi @foodonji! Questa pagina è gestita da Alessandro, un ragazzo pieno di grinta che ci ha aiutato moltissimo negli ultimi mesi. La sua passione per la cucina è ben visibile sulla sua pagina Instagram, basta aprire uno dei suoi post per rendersi conto della sua totale dedizione al food blogging!

I) Ciao Alessandro, raccontaci chi sei!

Ciao ragazzi, sono Alessandro, ho 27 anni e sono nato a Bologna, dove vivo tuttora. Durante le mie giornate, oltre al lavoro sulla mia pagina pratico molto sport: non riesco assolutamente a stare fermo e cerco sempre di trovare qualcosa da fare. Adoro viaggiare, non posso proprio farne a meno; è il miglior modo per scoprire altre culture e tradizioni culinarie!

II) Qual è il tuo percorso?

Mi sono diplomato come Geometra e ho lavorato un paio di anni nell’azienda di famiglia, subito dopo la maturità. In seguito, mi è stato offerto un buon lavoro, e ormai sono sette anni che lavoro in un’azienda di servizi informatici per le banche. Negli ultimi anni mi sono avvicinato molto anche al mondo dei social, e inizialmente non pensavo proprio che avrei aperto una pagina tutta mia.

III) Come nasce la tua pagina?

Sarò sincero con voi: la mia pagina, anche se può sembrare assurdo, è nata per gioco in una caldissima giornata estiva del 2020. In poco tempo ho iniziato a capire che quello che sembrava essere un gioco stava iniziando a diventare una cosa seria, e i numeri crescevano sempre di più. Ho cercato di ampliare le mie conoscenze in ambito gastronomico e di pubblicare post regolarmente dei post, tentando di realizzarne sempre di migliori.

IV) Perché hai voluto collaborare con Squiseat?

L’iniziativa proposta da Squiseat mi ha affascinato fin da subito; penso che l'azienda sia un baluardo contro lo spreco alimentare, una realtà capace di offrire un grande aiuto a tanti locali che molto spesso si ritrovano a buttare via cibo, perdendo tempo e denaro. Sono molto felice della mia collaborazione con il team, e se avranno bisogno di me sarò sempre pronto a supportarli!


Le collaborazioni di Squiseat, sebbene diverse tra loro, hanno in comune la condivisione di valori quali la passione per la cucina di qualità, l'attenzione verso tematiche di sostenibilità ambientale e soprattutto l’impegno a combattere lo spreco alimentare. Siamo molto fieri del nostro percorso e per noi è un onore e un piacere conoscere persone come Federica, Elisa, Antonio e Alessandro, e siamo sicuri che insieme potremo raggiungere molti altri traguardi. Ci auguriamo che anche voi vi unirete a noi in futuro, saremo sempre pronti ad accogliervi calorosamente!

Prima di salutarvi, vi ricordiamo che per restare aggiornati sulle ultime novità Made in Squiseat non dovrete far altro che seguirci sulla nostra pagina Instagram! Vi ringraziamo per la visita e ci auguriamo di rivedervi presto!