Il mondo ha bisogno di un cambiamento

Stiamo creando una rete di realtà locali e cittadini che vogliono prendere parte alla nostra missione, aiutandoci a dare valore alle eccedenze alimentari.

Come ridurre lo spreco alimentare?
UN PASTO ALLA VOLTA

Ogni anno vengono sprecate 1/3 delle risorse alimentari prodotte in tutto il mondo, l’equivalente di 1,3 MILIARDI di tonnellate.

Sarebbe come comprare una bella torta al cioccolato, dividerla in tre parti e buttarne una parte direttamente nel cestino, senza neanche assaggiarla.

Fuori di testa, no?

Sai come nasce lo spreco?

Ogni giorno, le attività sprecano cibo perché ne hanno prodotto troppo. Come mai ne producono così tanto? Perché è difficile fare delle previsioni di vendita perfette!

Ma tu puoi fare la differenza!

Salva i prodotti invenduti

Farai sì che le risorse necessarie per produrlo non vadano sprecate, aiutando le realtà locali a recuperare il costo della materia prima.

Ci presentiamo!

Alberto Drusiani

CEO & Co-Founder

Lavorando come cameriere, ha potuto toccare con mano il problema dello spreco alimentare. Ha creato Squiseat per rendere la lotta allo spreco semplice e accessibile a chiunque.

Luca Morosini

CDO & Co-Founder

Il suo amore per la cucina lo motiva ogni giorno a salvare tutti quei prodotti che rischiano di essere buttati. Ha creato Squiseat, perché la buona cucina non può essere sprecata.

Gabriele Calarota

CTO & Co-Founder

Appassionato di sviluppo software e sensibile al tema dello spreco, si è unito volentieri a questo progetto. Ha creato Squiseat dimostrando che la tecnologia può essere usata anche a fin di bene.

Ossama Gana

CFO & Co-Founder

Ha sempre desiderato creare un progetto che mirasse a un bene comune. Ha creato Squiseat per dare il messaggio che il cambiamento è possibile, anche partendo da zero.